IlGiunco.net - Il Quotidiano online della Maremma

#coronavirus: tutte le news in tempo reale. Aggiornamenti 24 ore su 24 sull'emergenza legata alla diffusione del virus

  • Aggiornamento in diretta
  • Scrivi un commento
10/03/2020 | 19:31Barbara Farnetani

- CORONAVIRUS - 

A questo LINK tutti gli articoli e le novità della giornata di oggi 

10/03/2020 | 19:29Barbara Farnetani

- CORONAVIRUS -

Il messaggio del presidente Enrico Rossi: «Vacanzieri tornate a casa vostra» LINK

10/03/2020 | 19:28Barbara Farnetani

- CORONAVIRUS -

Sono tanti gli esercizi commerciali che in questi giorni hanno intensificato il servizio a domicilio per i propri clienti. 

A questo LINK tutti quelli che ci sono stati segnalati sino ad ora 

08/03/2020 | 18:52Barbara Farnetani

CORONAVIRUS 

Sono 7.375 le persone che, in Italia, hanno contratto il Coronavirus. Sono questi i dati resi noti dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli nella consueta conferenza stampa delle 18.

Info a questo LINK 

07/03/2020 | 17:12Camilla Ferrandi
I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

589 guariti (66 in più rispetto a ieri).

233 deceduti (36 in più rispetto a ieri). Di questi 36, 19 in Lombardia, 11 in Emilia Romagna, due nelle Marche, uno in Veneto, uno in Puglia e uno in Liguria. Per quanto riguarda la fascia di età dei deceduti nella giornata di oggi, il 42% ha un'età compresa tra i 80 e gli 89 anni, il 35% tra i 70 e i 79 anni, il 16% tra i 60 e i 69 anni e il 6% sono ultra novantenni.

Il numero complessivo dei contagiati sale a 5061 (1145 in più rispetto a ieri). Questo dato così alto si giustifica con il fatto che 300 contagi in Lombardia non erano stati conteggiati nei giorni scorsi. Trai contagiati non guariti e non deceduti, 1843 sono in isolamento domiciliare, 2651 sono ricoverati con sintomi e 567 si trovano in terapia intensiva.
07/03/2020 | 17:11Camilla Ferrandi
Coronavirus: salgono a 113 i casi in Toscana. A Grosseto due. 

06/03/2020 | 16:31Camilla Ferrandi
I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

523 guariti (109 in più rispetto a ieri), l'11,28% del totale.

197 deceduti (49 in più rispetto a ieri). Di questi 49, 37 in Lombardia, sette in Emilia Romagna, due in Veneto, due in Piemonte e uno nel Lazio. Per quanto riguarda la fascia di età dei deceduti nella giornata di oggi, questi vanno dai 62 ai 95 anni e, nella maggior parte dei casi, si trattava di persone fragili con diverse patologie. 

I deceduti rappresentano il 4,25% del totale.Il numero complessivo dei contagiati sale a 3916 (620 in più rispetto a ieri). Di questi, 1060 sono in isolamento domiciliare, 2394 sono ricoverati con sintomi e 462 si trovano in terapia intensiva.
06/03/2020 | 15:04Camilla Ferrandi
Coronavirus: 18 nuovi casi in Toscana. In totale sono 79. In quarantena più 1200 persone

06/03/2020 | 15:03Camilla Ferrandi

I DATI DELLA ASL SUD EST

L’Azienda Usl Toscana sud est comunica di aver identificato da ieri sera i probabili positivi, ovvero positivi al coronavirus al primo tampone:

Arezzo
Un uomo di 25 anni ricoverato
Una donna di 55 anni al domicilio

Siena
Un uomo di 21 anni al domicilio
Una donna residente nel Comune di San Quirico D’orcia di 55 anni al domicilio.

Grosseto, nessun nuovo caso.

Il Dipartimento di prevenzione sta effettuando le indagini epidemiologiche.

06/03/2020 | 12:15Daniele Reali

CORONAVIRUS: APPELLO DEL SINDACO DI GROSSETO 



ANDATE IN COMUNE SOLO PER PRATICHE URGENTI


L'accesso ai servizi comunali di sportello sarà gestito con particolari limitazioni, per arginare il rischio epidemiologico da Coronavirus.


Contattate sempre gli Uffici prima di andare in Comune: molte pratiche possono essere gestite su appuntamento o, persino, senza andare in ufficio di persona.


Privilegiate i servizi di prenotazione on line, con contatto telefonico o mediante posta elettronica.


Grazie per l’impegno assessore Giacomo Cerboni.

05/03/2020 | 18:42Daniele Reali

Coronavirus: i due casi positivi sono marito e moglie. Ricoverati in malattie infettive


GROSSETO - Sono marito e moglie i du primi casi positivi al coronavirus registrati in provincia di Grosseto. L'uomo ha 74 anni ed è stato trovato positivo già nella serata di ieri, mente per la donna, 70 anni, la positività al tampone è stata registrata nella giornata di oggi.

Entrambi sono residenti a Grosseto e attualmente si trovano ricoverati all'ospedale Misericordia, nel reparto di malattie infettive.

In totale in Toscana, secondo i dati ufficiali diffusi dalla Regione, i positivi al coronavirus  sono 61 con un incremento di 23 nuovi casi rispetto alla giornata di ieri.

 
05/03/2020 | 13:32Camilla Ferrandi
I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

414 guariti (138 in più rispetto a ieri), il 19,53% del totale.

148 deceduti (41 in più rispetto a ieri). Di questi 25 in Lombardia, otto in Emilia Romagna, 4 in Veneto, due in Liguria e due in Piemonte. Per quanto riguarda la fascia di età dei deceduti nella giornata di oggi, questi vanno dai 66 ai 94 anni e, nella maggior parte dei casi, si trattava di persone fragili con diverse patologie. I deceduti rappresentano il 3,84% del totale.

Il numero dei contagiati sale a 3296 (590 in più rispetto a ieri). Di questi, il 54% si trova in Lombardia (per un totale di 1777, con un incremento di 280 unità nella giornata di oggi), il 20% in Emilia Romagna (per un totale di 658, con un incremento di 142 unità nella giornata di oggi), e l'11% in Veneto (per un totale di 380, con un incremento di 35 unità nella giornata di oggi).

Di questi 3296, 1155 sono in isolamento domiciliare, 1790 sono ricoverati con sintomi e 351 si trovano in terapia intensiva.
05/03/2020 | 13:32Barbara Farnetani

CORONAVIRUS 

La Asl comunica che a seguito delle ordinanze in atto si comunica che le selezioni per l'ammissione ai corsi di Operatore Socio sanitario previste per il 24 marzo 2020 (corsi OSS 1000 ore) e il 7 aprile 2020 (corsi OSS 400 ore) sono ANNULLATE e rinviate a data da destinarsi.

Si invitano i candidati a tenersi informati consultando in questo sito web alla pagina dedicata vedi https://www.uslsudest.toscana.it/guida-ai-servizi/formazione-di-base
05/03/2020 | 13:31Barbara Farnetani
CRONAVIRUS 

Secondo caso "sospetto positivo" a Grosseto. Dopo il primo tampone positivo si attende l'esito dello Spallanzani 

Clicca qui per leggere tutte le info LINK
05/03/2020 | 13:01Camilla Ferrandi
Coronavirus: ecco tutti gli eventi annullati in provincia di Grosseto

A causa dell’emergenza Coronavirus, anche a Grosseto e in provincia, molti eventi pianificati per i prossimi giorni sono stati annullati o rimandati ad altre date. 

A questo link la lista in continuo aggiornamento:


05/03/2020 | 12:16Camilla Ferrandi
ORBETELLO - "A brevissimo la Giunta comunale approverà l'esonero per le rette relative a mensa e trasporto scolastico, Nido Anatroccolo e Asilo Consani (scuole comunali) relativamente ai giorni di chiusura delle attività medesime. Tutte le scadenze, ivi compresa quella del trasporto, verranno prorogate a fine mese. Seguirà la pubblicazione del testo della delibera con lo schema preciso delle varie riduzioni per il mese di marzo". A scriverlo, in una nota, il vicesindaco Chiara Piccini.
05/03/2020 | 12:14Camilla Ferrandi
Coronavirus, attivata l’Unità di crisi regionale in risposta alla circolare della Protezione civile

FIRENZE – In risposta alla circolare del Capo Dipartimento della Protezione civile, “Misure operative di protezione civile per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Civid-19″, il presidente Enrico Rossi ha emesso oggi un’ordinanza in cui, visto l’evolversi della situazione epidemiologica, definisce la struttura organizzativa di livello regionale con cui raccordarsi, sia a livello nazionale che locale.

Con l’ordinanza viene attivata l’Unità di crisi regionale, per affrontare con la massima efficacia l’emergenza in corso e adottare in tempi celeri le decisioni più opportune e necessarie. 

L’Unità di crisi, in modalità permanente, è composta da: Presidente della Giunta Regionale che la convoca e la presiede;Direttore della Direzione Difesa del suolo e Protezione Civile, al quale è attribuito il coordinamento in caso di assenza del Presidente della Giunta Regionale;Direttore della Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione sociale;Dirigente del Settore Prevenzione Collettiva, individuato con il presente atto Responsabile Sanitario regionale per l’emergenza COVID-19 ;Rappresentante della Prefettura di Firenze, anche allo scopo di garantire il raccordo con le altre Prefetture – UTG del territorio regionale;Rappresentanti delle altre Prefetture – UTG coinvolte;Rappresentanti della Città Metropolitana di Firenze e delle Province coinvolte;Sindaci dei Comuni coinvolti;Sono invitati a partecipare alle riunioni dell’Unità di Crisi Regionale anche i Direttori Generali delle Asl e delle Aziende Ospedaliere.L’Unità di crisi si avvale di una task force sanitaria, coordinata dal Direttore Regionale della Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione sociale ed è composta dal Responsabile Sanitario regionale per l’emergenza Covid-19 e dai Direttori Generali delle Asl e delle Aziende Ospedaliere.La Sala operativa regionale per l’emergenza in atto è costituita dalla Soup, integrata con il Referente sanitario delle grandi emergenze, e opera in stretto raccordo con l’Unità di crisi regionale.

L’Unità di crisi regionale e la Sala operativa regionale asscurano il recpimento delle misure contenute nella circolare del Capo Dipartimento della Protezione civile.
05/03/2020 | 12:13Camilla Ferrandi
Coronavirus: ballottaggio a rischio? Ecco cosa sta succedendo. «Decide il Governo»

FOLLONICA – Che effetto ha il decreto del presidente del consiglio dei ministri del 4 marzo sul Coronavirus nella città del Golfo? I comizi elettorali con Matteo Salvini, Nicola Zingaretti e le Sardine, o le importanti manifestazioni sportive come la Tirreno-Adriatico, si faranno?

05/03/2020 | 12:12Camilla Ferrandi
Scuole chiuse: ecco come i presidi maremmani si stanno organizzando per far studiare i ragazzi da casa

05/03/2020 | 12:10Camilla Ferrandi

Coronavirus, Rossi: «Rimborseremo le spese per baby sitter del personale sanitario»

Un rimborso per le spese sostenute dal personale sanitario al lavoro per contrastare il coronavirus e costretto a coprire con baby sitter l’orario scolastico. Ad annunciarlo è il presidente della Regione Enrico Rossi in un post su Facebook.“In attesa di eventuali decisioni da parte del governo – annuncia Rossi -, poiché è necessario avere in servizio tutto il personale sanitario possibile, oggi, la giunta regionale della Toscana decide di rimborsare al personale dipendente delle aziende sanitarie la spesa della o del baby sitter per l’orario scolastico del figlio”.
05/03/2020 | 12:08Camilla Ferrandi
Coronavirus: primo giorno di scuole chiuse. A Grosseto il primo caso positivo

05/03/2020 | 08:32Daniele Reali

Coronavirus: primo caso positivo a Grosseto



GROSSETO - Primo caso positivo a Grosseto. Si tratta di un paziente che è stato ricoverato all'ospedale Misericordia della città. È risultato positivo al coronavirus.


«Il paziente è in ospedale sotto controllo, il quadro clinico è stabile e ha seguito tutte le indicazioni e prescrizioni del caso. È in costruzione il quadro epidemiologico. La situazione è sotto controllo e non deve destare preoccupazione». A parlare è il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

A comunicarlo al sindaco è stato direttamente il direttore Asl Sud Est Toscana Antonio D’Urso. Dalle prime indiscrezioni si tratterebbe di un paziente di una settantina di anni, residente nel comune di Grosseto.

Appena possibile daremo nuovi aggiornamenti sulla notizia.

04/03/2020 | 18:25Daniele Reali

ULTIMORA – Coronavirus: chiusure scuole e università in tutta Italia. È UFFICIALE


Scuole e università resteranno chiuse in tutta Italia da domani 5 marzo a domenica 15 marzo. La notizia è stata confermata direttamente dal presidente de consiglio Giuseppe Conte e dal ministro dell’istruzione Lucia Azzolina durante una conferenza stampa che è ancora in corso.


La decisione, che era stata già valutata durante il consiglio dei ministri prima delle 12, è arrivata in modo definitivo nel pomeriggio dopo che arrivato il parere positivo del comitato scientifico che si sta occupando dell’emergenza Coronavirus in Italia e che è ha svolto un ruolo di consulenza nei confronti del Governo in questi giorni e in queste ore proprio sulla questione

04/03/2020 | 18:04Camilla Ferrandi
I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

276 guariti (116 in più rispetto a ieri)

107 deceduti (28 in più rispetto a ieri). Di questi 17 in Lombardia, cinque in Emilia Romagna, due nelle Marche, tre in Veneto e uno in Puglia.

Il numero dei contagiati sale a 2703 (440 in più rispetto a ieri). Di questi, il 55% si trova in Lombardia (1497), il 19% in Emilia Romagna (516), e il 12% in Veneto (345). Di questi 2703, 1064 sono in isolamento domiciliare, 1344 sono ricoverati con sintomi e 295 si trovano in terapia intensiva.
04/03/2020 | 17:56Daniele Reali

Coronavirus – Novità negli ospedali: ingressi controllati e solo urgenze. Ecco cosa cambia


Coronavirus, Rossi: attività ridotta al 25% negli ospedali toscani



Contolli a tappeto per tutti a tutti gli ingressi dei 41 presìdi ospedalieri della Toscana con stop all’accesso di chi manifesta sintomi riconducibili al coronavirus e attività medico chirurgica ridotta al 25%, con l’effettuazione delle sole prestazioni d’urgenza e di quelle legate alle patologie oncologiche. La misura viene adottata per evitare che una persona positiva al virus entri in ospedale ed infetti pazienti e personale, provocandone la messa in quarantena, mettendo in difficoltà l’intero sistema. E’ per questo che davanti ad ogni ospedale sono state sistemate tende di pre triage con la presenza di infermieri professionali.


E’ quanto ha annunciato oggi pomeriggio il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che ha incontrato i giornalisti insieme all’assessore regionale al diritto alla salute, Stefania Saccardi, prima di firmare una apposita ordinanza al riguardo.


“Chiediamo ai cittadini in attesa – ha poi spiegato Rossi – di avere pazienza. Abbiamo preso questa decisione per tutelare la salute collettiva, nell’eventualità che il fenomeno possa avere un’ulteriore diffusione nei prossimi giorni. In questo modo renderemo disponibili posti letto in più, oltre agli attuali 30 liberi nelle terapie intensive degli ospedali pubblici e verificheremo con le strutture private quanti potranno metterne a disposizione. Contiamo di arrivare a circa 100 in totale. E domani esamineremo la possibilità di renderne disponibili altri ancora, attrezzando con ventilatori respiratori alcuni dei 308 posti che abbiamo nelle terapie subintensive”.


E’ stato però precisato che i ricoveri avverranno soltanto per quei pazienti che mostreranno evidenti necessità di ricovero, a partire dalle difficoltà respiratorie, mentre per tutti gli altri proseguirà la sorveglianza attiva con i controlli a domicilio.


Il presidente Rossi ha detto di aver ricevuto stamani i ringraziamenti del presidente della Lombardia, Attilio Fontana, al quale ha messo a disposizione 5 letti di terapia intensiva. La Lombardia ne ha attualmente occupati circa 110 da pazienti con il coronavirus, ma ha tre volte il numero di abitanti della Toscana ed una situazione epidemiologica sicuramente peggiore.


“Dopo esserci dedicati alla prevenzione – ha aggiunto Enrico Rossi – ci siamo messi in condizioni serie per curare i pazienti, nell’eventualità che si verifichi lo scenario più preoccupante. Ma a me non fa paura affrontare questo tema e spero sia così anche per i cittadini toscani. Non navighiamo a vista. Sappiamo ciò che dobbiamo fare, anche se abbiamo a che fare con una materia delicata e complessa. Insomma ci stiamo attrezzando per le cure e per fornirle al meglio. C’è chi voleva fermare il virus ai confini nazionali. Io mi accontento di cercare di fermarlo alle soglie degli ospedali. Ma occorre far passare la paura, che è la peggiore nemica della gestione delle situazioni come questa”.



Il presidente ha poi annunciato che, vista la scarsità sul mercato mondiale, è iniziata la produzione di 20-30.000 mascherine al giorno “made in Tuscany”. Sono state cioè inventate e realizzate in tessuto non tessuto in Toscana, dopo averne ottenuto la validazione da parte dell’Università.

04/03/2020 | 17:21Barbara Farnetani

CORONAVIRUS: i consigli della Regione Toscana. 

La prevenzione è una misura fondamentale per limitare la diffusione del Covid-19, il nuovo Coronavirus. L'ha ripetuto ancora una volta il presidente Enrico Rossi oggi pomeriggio, a conclusione della conferenza stampa nel corso della quale ha dato informazioni sulla nuova ordinanza tesa a ridurre l'attività degli ospedali e a limitare al massimo gli ingressi nei presidi.

"Ci sentiamo di dare ai cittadini toscani tre consigli da seguire sui comportamenti da tenere per proteggere sé stessi e la collettività - ha detto Rossi - Il primo: se hai febbre, raffreddore o altri sintomi influenzali, stai a casa e chiama il tuo medico curante o il pediatra di famiglia; devono essere reperibili telefonicamente 7 giorni su 7, dalle 8 alle 20. Il secondo: evita luoghi affollati, se possibile, e mantieni almeno un metro di distanza dalle altre persone. Il terzo: lavati più volte al giorno le mani, per almeno 60 secondi".

I tre consigli saranno oggetto della prosecuzione della campagna di comunicazione che la Regione dal 28 febbraio sta facendo su quotidiani cartacei e online, radio, tv, social. Nei prossimi giorni ci saranno anche affissioni sui bus e nelle stazioni.

04/03/2020 | 15:49Daniele Reali

Coronavirus: 19 nuovi casi. In Toscana sono 38. Più di mille persone in quarantena

04/03/2020 | 15:15Barbara Farnetani

CORONAVIRUS - Comunicazione dal Ministero

In ottemperanza al DPCM  1 marzo2020, in relazione al contenimento da contagio del virus COVID 19, considerati i risultati dell’analisi dei dati sulle zone di residenza e di domicilio dei 7.000 candidati attesi il 19 marzo per le prove scritte del concorso per il reclutamento di 1052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del MIBACT , in accordo con Formez PA le prove scritte sono rimandate al 24 aprile 2020.

04/03/2020 | 14:48Daniele Reali

#CORONAVIRUS: TOSCANA


A breve le nuove indicazioni che arrivano dalla Regione 

04/03/2020 | 14:47Daniele Reali

ULTIMORA – Coronavirus – Chiuse scuole e università in tutta Italia. Azzolina: «Decisione ancora non presa»



GROSSETO - AGGIORNAMENTO Ore 14:36 - Il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato ch la misura sulla chiusura delle scuole dovrebbe essere adottata con un decreto in vigore da oggi , ma che non è ancora stata presa


Scuole chiuse in tutta Italia così come chiuse anche le Università in tutto il Paese. Le scuole di ogni ordine e grado e gli atenei resteranno chiusi almeno fino a domenica 15 marzo a partire da domani, giovedì 5 marzo.


La decisione è stata presa pochi minuti fa dal Governo italiano dopo le indicazioni ricevute dalla commissione speciale scientifica che si sta occupando del coronavirus.


Queste sono le prime notizie che trapelano dalla riunione avvenuta in consiglio dei ministri e che è stata lanciata da diverse agenzie di stampa.


Tutti i dettagli del provvedimento arriveranno nelle prossime ore. Il ministro dell'istruzione per il momento non ha confermato la decisione.


04/03/2020 | 14:02Camilla Ferrandi
Un uomo di 50 anni, di Livorno, positivo al tampone del Coronavirus si trova in isolamento nella rianimazione dell’ospedale di Livorno. Secondo quanto riferisce la Ausl Toscana Nord Ovest le sue condizioni sarebbero critiche.

03/03/2020 | 17:54Camilla Ferrandi
I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

160 guariti (11 in più rispetto a ieri)

79 deceduti (27 in più rispetto a ieri). Di questi 17 in Lombardia, 7 in Emilia Romagna, uno nelle Marche, uno in Veneto e uno in Liguria.

Il numero dei contagiati sale a 2263. Di questi, l'88% si trova in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.
Di questi 2263, 1000 sono in isolamento domiciliare, 1034 sono ricoverati con sintomi e 229 si trovano in terapia intensiva (10% dei totali).
03/03/2020 | 16:39Barbara Farnetani

Coronavirus, Giani: Tavolo permanente contro la crisi

Firenze – “In poche ore abbiamo organizzato un incontro con i rappresentanti delle categorie economiche, per fotografare la situazione attuale e trovare insieme delle soluzioni per uscire da una crisi che impone responsabilità ad ognuno di noi”. Parola del presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, che sta rispondendo all’emergenza coronavirus incontrando i rappresentanti delle categorie economiche.

“Ci troviamo a fare i conti non solo con una emergenza sanitaria, comunque affrontata con serenità ed equilibrio, ma anche con un’emergenza economica; di fronte a questa – ha spiegato Giani - dobbiamo rispondere con un tavolo di carattere permanente, mantenendo i nervi saldi e affrontando la crisi uniti. Occorre definire un piano straordinario per l’economia toscana, perché dal turismo al commercio fino alla manifattura dobbiamo sostenere le nostre aziende. Servono un aggiornamento delle scadenze fiscali, la sospensione degli adempimenti fissati dalle scadenze bancarie e un frazionamento degli affitti per gli immobili che costituiscono esercizi commerciali. Questi sono solo alcuni degli interventi ipotizzati: da questa crisi dobbiamo uscire insieme, per la tenuta del sistema economico toscano”.

03/03/2020 | 16:36Barbara Farnetani


Coronavirus, Regione invita a limitare visite a ricoverati in Rsa

Ridurre il più possibile le visite agli anziani ricoverati nelle Residenze sanitarie assistite, possibilmente limitandole a una sola persona al giorno per ciascun ospite ricoverato, per ridurre al minimo i rischi di diffusione del contagio da coronavirus proprio in quelle fasce di popolazione più vulnerabili, per l'età avanzata e l'eventuale presenza di patologie. E' questa l'indicazione che la Regione ha dato ai responsabili delle residenze sanitarie assistite con una lettera inviata oggi alle strutture di tutta la regione.  

"Preso atto dell’ordinanza del presidente della Regione Toscana numero 5 del 28.02.2020 - si legge nella lettera inviata alle Rsa - visto che il Covid-19 ha dimostrato la tendenza a colpire in modo più intenso i soggetti anziani e polipatologici, al fine di prevenire possibili fonti di infezione, si raccomanda di organizzare l’accesso dei visitatori, dei fornitori e di altro personale esterno alla struttura evitando gli assembramenti in rapporto alle caratteristiche e alle dimensioni dei locali".
"In particolare, si suggerisce di ridurre possibilmente le visite ad un sola persona al giorno per ciascun ospite, anche adottando soluzioni organizzative per scaglionare gli accessi e verificandone comunque lo stato di salute (assenza di tosse e raffreddore e sintomi influenzuali in generale)".

Raccomandazioni sono state inviate anche agli operatori degli ospedali, per limitare l'ingresso improprio di utenti od ospiti. In particolare all'ingresso degli ospedali saranno istituiti dei check-point di controllo (cosa diversa dal pre-triage dedicato ai soli casi sospetti che si autopresentano), presso i quali sarà presente "personale dedicato che consiglierà di rimanere presso la propria abitazione agli utenti/ospiti con leggera alterazione della temperatura corporea, rinite, tosse e difficoltà respiratorie che non rendono, tuttavia, indispensabile il ricorso all'ospedale". "Trattasi - si legge nella lettera - di semplici misure di prevenzione volte a curare i nostri pazienti in sicurezza, garantire la sicurezza collettiva dei nostri cittadini, d ella comunità ospedaliera e dei nostri professionisti".

03/03/2020 | 14:15Camilla Ferrandi
Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi emana una nuova ordinanza

Emanata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi la sesta ordinanza sulle “Misure per la prevenzione, e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19”, che integra e sostituisce l’ordinanza numero 5, che per tanto viene revocata.

03/03/2020 | 13:46Camilla Ferrandi
---------------------------------------------------------------
Coronavirus: cinque nuovi casi sospetti positivi in Toscana, nessuno a Grosseto
---------------------------------------------------------------

Cinque nuovi casi sospetti positivi al Coronavirus, registrati tra ieri sera e questa mattina in Toscana, in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità.

02/03/2020 | 16:44Camilla Ferrandi
I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

1835 contagi, 258 in più rispetto a ieri. Di questi 258, il 50% sono asintomatici, il 40% è stato ricoverato con sintomi, mentre solo il 10% si trova in terapia intensiva.

I decessi salgono a 52, e i guariti a 149.

Per quanto riguarda i contagi, le regioni più coinvolte sono la Lombardia (1077), Emilia Romagna (324), e Veneto (271). 

02/03/2020 | 16:42Camilla Ferrandi
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Coronavirus, negativi i test sui cittadini di Grosseto. Sindaco «Da stamani altre tre persone in quarantena»
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sono tutti negativi i test sui nove cittadini messi in quarantena nei giorni scorsi in provincia di Grosseto. A comunicarlo il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Il primo cittadino aggiunge: «Ci sono altri tre cittadini che sono stati messi in quarantena questa mattina e per cui sono state emesse tre ordinanze».

02/03/2020 | 16:41Camilla Ferrandi
--------------------------------------------------------------------

Coronavirus: nuovo caso positivo in Toscana

---------------------------------------------------------------------

Un nuovo caso sospetto positivo al Coronavirus, registrato ieri sera nel territorio di competenza della Asl sud est, in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità.

01/03/2020 | 18:37Daniele Reali


Coronavirus: 1577 contagi, 34 morti, 83 guariti. In Toscana 12 casi



Ultimi aggiornamenti dalla Protezione civile sull’emergenza Coronavirus. Nella consueta conferenza stampa delle 18 Angelo Borrelli, capo della protezione civile ha diffuso questi dati: i contagi sfondano quota 1500; in totale sono 1577; i morti sono 34, mentre le persone guarite sono 83.


In Toscana i casi positivi al tampone sono 12. Nessuno di questi riguarda la provincia di Grosseto dove ad oggi non esiste nessun caso. Nella nostra regione rimangono in isolamento domiciliare, cioè in sostanza in quarantena a casa, più di 900 persone.

01/03/2020 | 14:23Daniele Reali

Coronavirus: nuovo caso positivo in Toscana. Contagiati salgono a 12. 953 persone in isolamento



FIRENZE  - Un nuovo caso sospetto positivo al Coronavirus, registrato ieri sera in Toscana, in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità.

Si tratta del coniuge della 65enne di Codogno, arrivata in auto a Carrara dove possiede una seconda casa e sempre rimasta all’interno del proprio domicilio in sorveglianza attiva, essendo stata trovata positiva in seguito a un leggero stato febbrile. Per entrambi i coniugi, che non hanno avuto contatti con altre persone, si attende la validazione dei loro tamponi da parte dell’Istituto superiore di sanità.

Per loro continuano le misure di prevenzione come per l’altro caso segnalato nella giornata di ieri e in attesa di validazione dell’Iss: il settantenne di Albiano Magra (Aulla, Lunigiana), il musicista che si è recato per un concerto a Codogno, messosi in autoisolamento domiciliare dove si trova tuttora, e le cui condizioni di salute sono buone.

Permane stabile anche la situazione della giovane fiorentina, che nei giorni scorsi si era recata a Milano e che, al rientro, il suo tampone è risultato positivo. La giovane è tuttora ricoverata nel reparto malattie infettive del presidio fiorentino di Ponte a Niccheri.

Tutti gli altri casi già accertati, a partire dal primissimo caso di positività in Toscana, sono stabili: le condizioni dell’imprenditore fiorentino ricoverato a Firenze nel presidio di Ponte a Niccheri, risultano stazionarie.

Il suo vicino di casa, di origini brasiliane, ricoverato a Careggi in isolamento nel reparto di malattie infettive, sta bene. E’ asintomatico e anche per lui si attende la validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità. Domani, lunedì 2 marzo, i clinici valuteranno un suo possibile invio al proprio domicilio, dove continuerebbe a essere assistito.

L’uomo di Pescia, il primo paziente guarito, continua a essere trattenuto a scopo precauzionale al San Jacopo di Pistoia, dove è ricoverato nel reparto di malattie infettive.

Continuano a migliorare le condizioni dello studente 26enne norvegese ricoverato a Ponte a Niccheri.

Sono buone le condizioni di salute del 44enne di Torre del Lago (da ieri senza più febbre) rientrato con positività da Vò (Veneto). Continua per lui l’isolamento domiciliare.

Nel territorio di competenza della Asl sud est situazione complessivamente stazionaria per i tre soggetti positivi: il calciatore 23enne della Pianese (la squadra di Piancastagnaio) è stabile e sempre in isolamento domiciliare; stazionarie le condizioni di salute anche per l’altro calciatore, ricoverato al Policlinico Le Scotte di Siena; analoga situazione (buona e stabile) per il sessantenne, magazziniere della squadra, ricoverato nello stesso reparto.

Dal monitoraggio giornaliero risulta che in Toscana ci sono oggi (domenica primo marzo) 953 persone in isolamento domiciliare di cui 484 prese in carico attraverso i numeri dedicati, attivati da ciascuna Asl. Si tratta di 233 casi nella Asl centro (Firenze - Empoli - Prato - Pistoia), di 120 casi nella Asl nord ovest (Lucca - Massa Carrara - Pisa - Livorno) e di 131 casi in quella sud est (Arezzo - Siena - Grosseto).

Il numero totale dei tamponi positivi è pari a 12, di cui 2 confermati dall’Iss: di questi ultimi 2, uno è già clinicamente guarito.


29/02/2020 | 17:59Camilla Ferrandi

I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

Sale a 1.049 il numero di contagiati in Italia e a 29 i deceduti. Aumentano anche i guariti, che arrivano a 50.

Oggi sono decedute 8 persone, sei in Lombardia e due in Emilia Romagna, risultate positive al coronavirus, tutte anziane. 

Dei 1.049, 401 sono ricoverati con sintomi (38% del totale) e 105 (10%) si trovano in terapia intensiva.

Su 1.049 contagi, 552 sono avvenuti in Lombardia, 189 in Veneto e 213 in Emilia Romagna.

In totale, sono più di 18mila 500 i tamponi eseguiti in Italia.

Scuole chiuse per un'altra settimana in Lombardia, Veneto e Emilia Romagna. "Misure di prudenza" ha commentato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

29/02/2020 | 13:41Camilla Ferrandi
-------------------------------------------------------------------------------------------
Coronavirus: tre nuovi casi in Toscana. Nessuno a Grosseto
-------------------------------------------------------------------------------------------

Sono tre i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati tra ieri sera e stamani in Toscana. Tutti sono in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità, ma per loro sono scattate le misure di prevenzione.

29/02/2020 | 12:09Daniele Reali


Coronavirus: nuova ordinanza. Tamponi solo ai sospetti. Obbligo per i sindaci di identificare i casi positivi


GROSSETO - Il presidente della Regione Enrico Rossi ha emesso un'ordinanza quadro per disciplinare quanto è stato disposto finora in Toscana in materia di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il testo (pdf) è stato redatto seguendo le linee dettate dal Ministero della salute.

Queste le principali prescrizioni contenute nell’ordinanza:

I cittadini, qualora manifestino sintomi come febbre, tosse o altri sintomi influenzali, devono rivolgersi sempre al proprio medico di famiglia, privilegiando il contatto telefonico dal proprio domicilio.

Se provengono da una zona rossa devono chiamare il numero verde dedeicato o i numeri delle aziende sanitarie territoriali che indicheranno il percorso più adatto.

Il ricorso agli ospedali, sempre tramite percorsi dedicati, viene limitato solo ai casi più gravi.

I test diagnostici per la verifica della positività vengono effettuati solo ed esclusivamente sui casi sospetti, come definiti dalle disposizioni nazionali.

I casi positivi saranno sempre identificati con ordinanza del sindaco del comune di residenza, quale autorità sanitaria.

Sulla base delle indicazioni delle aziende sanitarie locali, sarà sempre il sindaco a emanare le eventuali ordinanze riguardanti la persona contagiata e le sue relazioni. Tra gli allegati dell'ordinanza ci sono infatti anche i modelli per la quarantena e per l'isolamento fiduciario.
Si ricorda che i casi sospetti sono solo coloro che presentano la doppia condizione: provenienza da una delle zone rosse e/o contatto stretto con persone portatrici di virus e sintomatologia febbrile e/o respiratoria in atto.

L’ordinanza elenca e ricorda inoltre la serie di buone pratiche su igiene e sanità pubbliche (pdf) che sono tenuti a attuare i sindaci, come l’affissione delle informazioni sulle misure di prevenzione rese note dal Ministero della salute nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle università, negli uffici delle restanti pubbliche amministrazioni.

Sindaci e associazioni di categoria devono provvedere alla diffusione e alla promozione delle informazioni sulle misure di prevenzione igienico sanitarie presso gli esercizi commerciali.

Le aziende di trasporto pubblico, da parte loro, devono adottare interventi straordinari di pulizia dei mezzi.

L’ordinanza ricorda infine che vengono sospesi fino al 15 marzo i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

28/02/2020 | 17:40Camilla Ferrandi

I DATI AGGIORNATI DELLA PROTEZIONE CIVILE

Salgono a 821 i contagiati in Italia e a 21 i deceduti. Aumentano anche i guariti, che arrivano a 64.
Dei quattro deceduti nella giornata di oggi, tre erano ultra ottantenni e uno aveva 77 anni. 

Di 821 contagiati, 412 sono asintomatici o hanno sintomi lievi, dunque si trovano in isolamento domiciliare. 345 persone, invece, sono ricoverate negli ospedali con sintomi e 64 sono in terapia intensiva.
28/02/2020 | 17:39Camilla Ferrandi
+++Coronavirus, terzo giocatore della Pianese positivo. Il quarto è un collaboratore della squadra+++

Tre giocatori e un collaboratore della squadra di calcio pianese sono risultati positivi al Coronavirus. A dirlo è la stessa società sulla propria pagina Facebook.

28/02/2020 | 12:07Daniele Reali


CORONAVIRUS: L'AGGIORNAMENTO IN TOSCANA 




FIRENZE - Sono in miglioramento le condizioni cliniche dell’imprenditore fiorentino ricoverato a Ponte a Niccheri, il primo dei casi di coronavirus toscani confermati dall’Istituto superiore di sanità. Ancora in osservazione, ma clinicamente guarito come già era stato annunciato ieri, è invece il paziente di Pescia che si trova nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Pistoia, unico altro caso di coronavirus toscano confermato al momento dall’Iss.

Stamani si è riunita come di consueto a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze l’unità di crisi di emergenza sanitaria, guidata dal presidente della Toscana Enrico Rossi.

Il bollettino aggiornato alle dieci (leggi qui) conta al momento otto casi, due dunque più di ieri: sei positivi sospetti, in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità, due confermati (ma uno già guarito).

I due nuovi tamponi positivi, ma in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità, riguardano un altro calciatore della Pianese in provincia di Siena e un operatore della squadra. Nel primo caso si tratta di un ventitreenne che viveva in casa con il giovane già risultato sospetto positivo ieri. A differenza del compagno di squadra, in buone condizioni anche lui ma ricoverato alle Scotte di Siena, il secondo giocatore è al momento solo in isolamento domiciliare, con lievi sintomi influenzali. Per il sessantenne operatore della squadra di calcio, che ha accusato febbre alta e tosse, è stato disposto invece il ricovero e già si trova alle Scotte.

Tra ricoverati sono in via di miglioramento anche il vicino di casa, sessantacinquenne, dell’imprenditore fiorentino e lo studente nordeuropeo di ventisei anni, che non presenta quasi più sintomi. Il primo è ricoverato a Careggi e il secondo a Ponte a Niccheri. Rimane in isolamento domiciliare, ma non ha più febbre, il quarantaquattrenne di Torre del Lago rientrato da Vo' dove si era recato per lavoro.

In Toscana sono 884 le persone in isolamento domiciliare. Di queste 393 sono state prese in carico attraverso il numero dedicato delle Asl, 138 sono contatti stretti di casi positivi probabili o confermati e 353 bambini e studenti o loro familiari: in questo caso si tratta di ragazzi di origine cinese, per i quali l'isolamento è scattato in seguito alle segnalazioni arrivate alla Asl Toscana centro (Firenze-Prato-Pistoia) dai dirigenti scolastici, perché allievi di ritorno dalla Cina. I 393 presi in carico attraverso il numero dedicato delle Aziende sanitarie sono così distribuiti: 165 nella Asl Toscana centro, 113 in quella nord ovest (che comprende le province di Lucca-Massa Carrara-Pisa-Livorno), 115 in quella sud est (Arezzo-Siena-Grosseto). Per i 138 contatti stretti dei casi positivi probabili o confermati 93 sono nell'Asl Toscana centro, 21 in quella nord ovest e 24 in quella sud est


28/02/2020 | 11:08Daniele Reali


#CORONAVIRUS: I DIECI CONSIGLI DA SEGUIRE 



https://www.youtube.com/watch?time_continue=38&v=O9RfjlKh-Fs 

28/02/2020 | 10:57Daniele Reali



CORONAVIRUS: TUTTO SOTTO CONTROLLO 


Briefing della Cabina di Regia contro il coronavirus: si conferma l'inesistenza di casi positivi sul nostro territorio.


I soggetti quarantenati rimarranno comunque sotto sorveglianza attiva nei propri domicilio.


Si ricorda che l’inottemperanza della misura di quarantena, salvo che non costituisca più grave reato, è punita dall’art. 650 del Codice Penale.


Il Comune si è impegnato a garantire loro il rifornimento di cibo e medicine.


Inizia oggi dalle scuole la mini campagna informativa sulle regole da tenere, che investirà successivamente centri anziani, uffici pubblici e luoghi di culto.


Tutto è sotto controllo.